La difesa fitosanitaria delle palme è un argomento di tale importanza per il quale il Ministero delle politiche Agricole Alimentari e forestali ha emesso il D.M. del 07/02/11 “Lotta obbligatoria al Punteruolo rosso”.
Il Rhynchophorus ferrugineus, detto anche Punteruolo rosso della palma, è un coleottero curculionide originario dell’Asia meridionale, che negli ultimi anni si è diffuso anche in Medio Oriente e nei paesi mediterranei.

Attualmente è presente anche in Italia e si è manifestato abbondantemente nelle zone della Versilia e del litorale toscano in generale.
Questo insetto attacca diverse specie di palme; gli esemplari colpiti, inizialmente presentano danni a carico delle foglie apicali, in seguito la cima si affloscia e inizia a deteriorarsi.
A questo punto la pianta sembra quasi capitozzata; con il progredire dell’infezione l’intera chioma di presenta con tutte le foglie rivolte verso il basso destinate in seguito a cadere.

Come previsto il temuto insetto sta aggredendo il patrimonio arboricolo di palme della Versilia con una crescita di tipo esponenziale vista la sua capacità di riprodursi massicciamente e velocemente e in maniera decisamente più disinvolta e puntuale  di quanto non lo siano stati i provvedimenti presi a livello legislativo regionale.
Le informazioni purtroppo sono arrivate tardi quando già il focolaio era in atto partendo da comune di Pietrasanta nell’estate del 2011.

A lato vediamo il ciclo vitale del Punteruolo

Share